Millefoglie ai frutti di bosco


Millefoglie ai frutti di bosco

 

 

Ieri ho preparato una magnifica Torta millefoglie ai frutti di bosco, un dolce straordinario!

Vi starete chiedendo il perché. Dal primo momento che l’ho assaggiata, è stato amore a prima “vista”, anzi al primo assaggio! Non ho dovuto pensarci troppo, per me era sublime.

 

 

Quello che mi piace di questa torta è la combinazione della morbidezza della crema, che si posa sugli strati croccanti e friabili di pasta sfoglia, è un connubio perfetto.

Incredibilmente semplice da preparare, si può personalizzare in mille modi, con crema pasticcera, chantilly, zabaione e per i più golosi con una mousse al cioccolato.

La Millefoglie è adatta a tutte le occasioni: come dolce domenicale, come regalo ad un’amica ed è perfetta anche come torta di compleanno per chi ama la pasta sfoglia come me.

Per farcirla,  ho preparato la crema chantilly con panna fresca, e vi assicuro che il risultato è stato ottimo!

Provateci anche voi, sono sicura che rimarrete soddisfatti!

INGREDIENTI

Per la torta

  • 2 rotoli di pasta sfoglia fresca rettangolare (di buona qualità)
  • un albume
  • 200 ml di panna fresca
  • 100 g di gocce di cioccolato
  • 150 ml panna da montare
  • 1 barretta di cioccolato fondente da 200g
  • Zucchero semolato q.b.
  • Colorante per alimenti
  • Frutti di bosco a piacere
  • Zucchero a velo q.b.

Per la crema pasticcera

  • 4 tuorli
  • 500 ml di latte intero
  • 140 g di zucchero semolato
  • 45 g di amido di mais
  • Scorza di limone
  • Aroma di vaniglia

 

PREPARAZIONE

Crema pasticcera: mettere il latte in un pentolino insieme alla scorza del limone (non grattugiata), scaldare a fiamma moderata.

Separare i tuorli degli albumi metterli nella ciotola della planetaria insieme allo zucchero, montare per circa 2 minuti a media velocità fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Aggiungere l’amido di mais e continuare a lavorare.

Quando il latte avrà sfiorato il bollore toglierlo dal fuoco, aggiungerlo gradatamente al composto: prima un mestolo per stemperare, e poi pian piano unire tutto il latte.

Aggiungere l’aroma di vaniglia, trasferire il composto di nuovo nel pentolino e rimettere sul fuoco a fiamma moderata.

Lasciare cuocere la crema per circa 2 minuti, mescolando con una frusta (per evitare la formazione di grumi), quando comincerà ad addensarsi togliere dal fuoco. Trasferire la crema ancora calda in una terrina e coprirla con la pellicola trasparente. Lasciare raffreddare completamene a temperatura ambiente.

Pasta sfoglia:

Togliere dal frigo la pasta sfoglia 10 minuti prima della preparazione.

Preriscaldare il forno (ventilato) ad una temperatura di circa 200°.

Tagliare a metà la sfoglia così da ottenere 4 rettangoli di dimensioni uguali.

Disporre la sfoglia in due teglie ricoperte di carta forno e bucherellare benissimo con i rebbi di una forchetta la sua superficie, in modo tale che non si gonfi durante la cottura.

Spennellare con l’albume, cospargere con lo zucchero semolato e infornare per circa 20 minuti.

Una volta cotta la sfoglia toglierla dal forno, lasciare raffreddare completamente a temperatura ambiente.

 

COMPOSIZIONE DEL DOLCE

Montare a neve ferma la panna fresca e unirla alla crema pasticcera, un po’ alla volta amalgamando delicatamente con una spatola dal basso verso l’alto per non smontarla. Aggiungere le gocce di cioccolato.

Adagiare il primo strato di sfoglia su un piatto da portata spalmare la crema, continuare per gli altri 3 strati.

Cospargere di crema anche i bordi.

Sbriciolare il quarto strato di pasta sfoglia e grattugiarci sopra la barretta di cioccolato, mischiare il tutto così da ottenere delle scaglie, che si faranno aderire lungo i bordi della torta.

Montare la panna e unire il colorante alimentare per ottenere un colore simile ai frutti bosco, metterla in una sac a poche, guarnire la torta a piacere.

In ultimo aggiungere i frutti di bosco e una spolverata di zucchero a velo.

Mettere in frigo, lasciare riposare per circa un’ora e servire.

 

CONSIGLI:

Si può utilizzare anche sfoglia già pronta, ma deve essere sempre di buona qualità.

Se non si possiede una planetaria, la lavorazione può essere effettuata anche con un frullino elettrico.

Le uova devono essere sempre a temperatura ambiente.

La panna per essere montata deve essere freddissima.

Spennellare l’albume sulla sfoglia serve a renderla più croccante.

I tempi di cottura possono variare da forno a forno.

 

 

 

 

 

 


Lascia un commento

avatar

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami